“Se lavori, ti tirano le pietre.
Non fai niente e ti tirano le pietre.
Qualunque cosa fai, capire tu non puoi
se è bene o male quello che tu fai”

Mi chiedo se non stia pensando al motivetto di Antoine il buon Stefano Venturi, che è incappato nella querelle nata da una considerazione del mio blogaforista preferito, Gaspar Torriero

In effetti il motivetto descrive abbastanza bene la situazione nella quale si è messo l’AD di Cisco Italia, che avendo pensato di invitare 100 blogger ad un aperitivo milanese si è trovato con una bella gatta da pelare…

Eh si.. perchè i blogger sono creature strane, e vanno trattate con cautela… li consideri e si arrabbiano… non li consideri e si arrabbiano… insomma, trovano sempre un motivo per arrabbiarsi! Fosse che bloggare rende nervosi?

Come la vedo? Lo diceva il vecchio Umberto: ci sono gli apocalittici e ci sono gli integrati

  • Gli apocalittici sono quelli che nel blog vedono prima di tutto un’idea. L’idea della comunicazione libera, senza frontiere, orizzontale, (dal basso, ha detto qualcuno, ma mi piace di più pensare dalla periferia, che al centro c’è sempre troppo traffico…). E se sei apocalittico l’aperitivo di Venturi è quasi un tentativo di corruzione, che esclude il centunesimo ed il millesimo blogger della lista… è contrario alla logica dei barcamp, ecc… ecc…
  • Gli integrati sono quelli che nel blog vedono prima di tutto uno strumento di comunicazione, integrato nel sistema dei media. E allora è logico chiamare i cento blogger più attivi, in qualità di influencer, nè più e nè meno di come si chiamerebbero i giornalisti di una rivista di settore. E costa pure di meno (i blogger, si sa, si accontentano di qualche gadget, i giornalisti sono più esosi).

MFP è (o vorrebbe fare) l’apocalittico, Lele è (felicemente) integrato, Gaspar è integrato ma ogni tanto si diverte a giocare all’apocalittico…

Non c’è – in questo – il giusto e lo sbagliato. Ci sono due modi diversi di vedere le cose. Ci sono due modi di vivere un nuovo strumento che sta profondamente cambiando gli assetti della comunicazione. Ci sono due interpretazioni di un ruolo (avere un blog o essere un blogger?).

Io sono apocalittico i giorni pari ed integrato i giorni dispari. Ma non per questo arricchisco gli psicologi. Ma forse per questo – purtroppo – sono costretto a perdermi l’aperitivo con Stefano e Lele, che ringrazio comunque dell’invito. Ma ho lezione.

E voi? siete apocalittici o integrati?

Technorati technorati tags: , , , , , ,